Elenco blog personale

sabato 19 maggio 2018

Wolf girl & Black Prince anime.


Ciao amici lettori, oggi vi voglio parlare di un anime che ho guardato in questi giorni: Wolf girl & Black prince di cui avevo già letto il manga qualche mese fa.
Buona lettura!

Parliamo di Wolf girl & Black prince (anime).Risultati immagini per wolf girl and black prince anime

Ok, conoscevo già la storia avendo letto il manga in precedenza ma nulla mi ha impedito di godermi anche la visione dell'anime.
La storia è davvero divertente ed Erika è buffissima e anche dolce.
Stranamente la protagonista femminile mi è piaciuta, sebbene spesso si perda in piagnucolii patetici ma comunque divertenti. Mi piace perché è determinata e, nonostante le difficoltà non si arrende e lotta con tutta se stessa per far si che Kyoya ricambi il suo amore.
Kyoya Sata però è il personaggio che più mi è entrato nel cuore.
Risultati immagini per wolf girl and black prince animeSebbene l'avrei schiaffeggiato personalmente in più di un'occasione, l'ho in fine amato profondamente.
Forse noi donne siamo un po' portate di natura a vedere sempre il lato positivo negli uomini più difficili da amare e, spesso finiamo per farci del male da sole.
WG&BP è proprio l'icona di questa situazione, la povera Erika si innamora perdutamente di Kyoya e sceglie di passare sopra a tutte le cattiverie e i maltrattamenti che il ragazzo le infligge. Ecco questo è un discorso che mi tocca profondamente, penso che noi donne non dovremmo assolutamente farci trattare come spazzatura dai cari maschietti, una donna non va mai maltrattata, questo lo voglio specificare e chiarire per non essere fraintesa.
Risultati immagini per wolf girl and black prince animeNonostante la tematica sia assolutamente negative l'anime è comunque piacevole da guardare, pieno di momenti divertenti e anche dolci.
Kyoya può certamente sembrare un ragazzo bruto, abominevole e malvagio oltre che egoista e freddo ma, col tempo questa facciata crolla, grazie sopratutto all'amore di Erika ma anche agli amici e al rapporto ritrovato con la madre e la sorella.Questa storia insegna a non fermarsi mai alla prima impressione e a scavare a fondo nel cuore delle persone, anche quelle che sembrano più inclini alla cattiveria, spesso o fanno solo per difendersi e per nascondere una profonda sofferenza.
È proprio per questo suo lato nascosto che ho iniziato ad amare Kyoya, ho sperato che per lui ci fosse una redenzione e, vederlo ammorbidire giorno dopo giorno, quel suo caratteraccio spigoloso mi ha intenerita.
Devo ammettere che nell'anime hanno tagliato qualche scena che nel manga mi ha fatto tanto sognare e ne sono dispiaciuta, ma nell'insieme è molto fedele alla storia originale.
Un pochino troppo marginale il ruolo degli amici dei protagonisti, molto più presenti nel manga, e anche di questo sono dispiaciuta.
Risultati immagini per wolf girl and black prince animeComunque sia la storia tra Erika e Kyoya è da vivere a 360 gradi, divertente, dolce senza diventare smielata e in continuo mutamento, non vi lascia un minuto di respiro perché ne succedono davvero di tutti i colori, ed è fondamentalmente questo il bello.
Ne è valsa la pena guardalo, anche se ho dovuto leggere i sottotitoli, ed io generalmente odio seguire un film dove devo leggere per capire i dialoghi, ma devo ammettere che non mi è pesato molto in questo caso, per fortuna non sono dialoghi difficili o particolarmente lunghi e si riesce a seguire bene.
Se dovessi dare una valutazione complessiva direi un 8/10.

Risultati immagini per wolf girl and black prince animeBene amici, dopo avervi esposto il mio pensiero mi ritiro e vado a nanna.

Buona notte dalla vostra Cry.

venerdì 18 maggio 2018

5 cose che...


5 personaggi preferiti dei fumetti

1) Dylan Dog

Chi non conosce questo mio debole?
Penso di averlo detto persino ai muri: io amo Dylan da quando avevo 13 anni.
È un personaggio romantico, affascinante, ironico, misterioso, sexy e coraggioso...almeno il più delle volte.
Sarebbe il mio uomo ideale sapete? Una vita con lui, l'indagatore dell'incubo, sarebbe il mio sogno nel cassetto.

2) Paolino Paperino
Risultati immagini per paperino
Chi non ama questo personaggio buffo e divertente?
L'ho adorato fin da bambina e continuo a seguire le sue storie anche alla bellezza dei miei 28 anni suonati. Non so resistere alla sua sfortuna comica e trovo che siamo davvero molto simili quando ci arrabbiamo sul serio.
È il mio idolo dei fumetti!

3) Morgan Lost
Immagine correlata
Questo è un personaggio che si è aggiunto solo di recente, è un po' al pari di Dylan, bello, muscoloso, tormentato, battagliero e super sexy.
Un altro uomo dei sogni insomma.

4) Amelia

E già si capiva che fin da piccola avrei amato il sovrannaturale.
Amelia è stata ed è la prima strega a cui mi sono affezionata, astuta, vulcanica e irriverente questa paperetta non si risparmia affatto per realizzare il suo sogno: rubare la numero 1 di Paperone.
Ma la amo sopratutto per il fatto che, nonostante venga sempre scacciata puntualmente, non si arrende mai e poi mai, è una tosta e per questo la stimo.

5) Vladimiro
Personaggio uscito direttamente dalle pagine di Fidanzato vampiro che ho scoperto solo di recente.
Mi ha fatto molta simpatia questo antiquato vampiro che si ritrova a dover resistere ai continui assalti amorosi di una bella e formosa ragazza moderna.
Che dire, non è certo facile per un vampiro vissuto nel 800 ritrovarsi ai nostri giorni e adattarsi...trovate?

Questi erano i miei 5 personaggi preferiti, quali sono i vostri?
Vado a sbirciare sui vostri blog.
Bacioni dalla Cry.

giovedì 17 maggio 2018

Come tutto ha inizio.

Ciao amici lettori, come state?
Oggi ho pensato, visto che l'ho letto e amato tantissimo, di leggervi le prime pagine del libro di Fabio Volo, Quando tutto inizia.
Chiedo scusa perché il video l'ho registrato appena ho acquistato il libro ed erano diversi mesi fa...non fate caso alla data che sentirete ;)
Comunque presto sul blog sarà disponibile anche la recensione di questo libro, abbiate pazienza, sono rimasta indietro con le recensioni!
Buon ascolto.



Ci leggiamo domani con un altro post.
😘

mercoledì 16 maggio 2018

Recensione La scatola dei bottoni di Gwendy.


Titolo: La scatola dei bottoni di Gwendy
Autore: Stephen King & Richard Chizmar
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Genere: Fantasy
Pagine: 236
Prezzo: € 17,90
Voto: 8/10
Trama:

Gwendy Peterson ha dodici anni e vive a Castle Rock, una cittadina piccola e timorata di Dio. È cicciottella e per questo vittima del bullo della scuola, che è riuscito a farla prendere in giro da metà dei compagni. Per sfuggire alla persecuzione, Gwendy corre tutte le mattine sulla Scala del Suicidio (un promontorio sopraelevato che prende il nome da un tragico evento avvenuto anni prima), a costo di arrivare in cima senza fiato. Ha un piano per l'estate: correre tanto da diventare così magra che l'odioso stronzetto non le darà più fastidio. Un giorno, mentre boccheggia per riprendere il respiro, Gwendy è sorpresa da una presenza inaspettata: un singolare uomo in nero. Alto, gli occhi azzurri, un lungo pastrano che fa a pugni con la temperatura canicolare, l'uomo si presenta educatamente: è Mr. Farris, e la osserva da un pezzo. Come tutti i bambini, Gwendy si è sentita mille volte dire di non dare confidenza agli sconosciuti, ma questo sembra davvero speciale, dolce e convincente. E ha un regalo per lei, che è una ragazza tanto coscienziosa e responsabile. Una scatola, la sua scatola. Un bell'oggetto di mogano antico e solido, coperto da una serie di bottoni colorati. Che cosa ottenere premendoli dipende solo da Gwendy. Nel bene e nel male.

Recensione:

Ero davvero curiosa di leggere questo libro illustrato perché non mi è mai capitato un libro di King illustrato tra le mani, e dato che sono peggio dei bambini mi ci sono tuffata praticamente subito!
La scatola dei bottoni di Gwendy però non è una favola e nemmeno un libro per ragazzi, è una storia inquietante, ansiogena (non so nemmeno se esiste questa parola) e macabra.
Partiamo dal “caro”, si fa per dire, Mr. Farris, il losco figuro che in un certo senso mi ha fatto venire in mente Il cappellaio matto di Alice nel Paese delle meraviglie, il quale dona gentilmente la scatola magica alla piccola Gwendy.
Ebbene già il fatto di ritrovare un uomo seduto su una panchina che avvicina i bambini è di per sé inquietante, se poi aggiungiamo il fatto che è davvero un tipo strano e che afferma di osservare Gwendy da un po' e lei è una bimba di 11 anni, ecco che abbiamo tutti i requisiti per bollarlo come pedofilo.
Ma in realtà Mr Farris non è assolutamente un maniaco, anche se potrebbe essere mal interpretato.
Il problema è che affibbiando la scatola dei bottoni a Gwendy praticamente finisce per migliorarle e rovinarle la vita allo stesso tempo.
Provate ad immaginare di ricevere una scatola magica che vi spara cioccolatini dal potere straordinario di placare la fame (se abbiamo qualche chilo in più come la dolce Gwendy è una manna o se siete come me che praticamente passo le giornate a mangiare di continuo) e, se siete fortunata vi spara anche un bel dollarone del 1891 (che vale una fortuna) e fin qui tutto bene no?
Ma aspettate a cantare vittoria... la scatola contiene anche dei bottoni, per ogni bottone un continente (se schiaccerete uno di questi bottoni il continente sparirà nel nulla cancellando milioni e milioni di vite umane) più un bottone rosso che avvera i vostri desideri e uno nero che cancella direttamente la Terra e forse anche l'universo (tanto per non farci mancare nulla).
Avete cambiato idea vero?
Non la volete più la scatola magica!
Ed in pratica la storia è la vita di Gwendy, la seguiamo da quando riceve la scatola solo bambina, la ritroviamo adolescente e infine donna.
I poteri di quest'oggetto le portano certamente tantissima fortuna, salute e la fa eccellere in tutto rendendola praticamente perfetta... ma per ogni cosa c'è un prezzo (come insegna il caro Tremotino di Once upon a time) e Gwendy lo pagherà con gli interessi, credetemi.
La poveretta ne passa davvero di tutti i colori ma, tutto sommato, si dimostra un'ottima “guardiana”.
Ovviamente non posso dirvi tutto altrimenti vi toglierei il gusto di leggere questo gioiellino, che vi consiglio di leggere assolutamente.
Vi posso dire però che ho trovato la storia avvincente, la penna di King ha colpito ancora regalandomi un paio d'ore di adrenalina, brividi e ansia come solo lui sa fare del resto.
Il fatto che poi sia ambientata nella mitica Castle Rock (chi conosce bene King sa di cosa parlo) mi fa pensare con nostalgia sia a Stand by me, che a tutte le altre storie ambientate in questa piccola cittadina timorata da Dio, è come se leggessi una mini serie dove incontro ad ogni libro personaggi nuovi ma che vengono esattamente dallo stesso luogo.
Non è una figata?
Ok, dalla mia recensione traspare l'entusiasmo e l'ammirazione con cui ho letto quest'ennesimo successo del Re del brivido, non poteva essere diversamente d'altronde.
Consigliatissimo anche a quelli che ancora stanno tentennando e non sanno da che parte cominciare per avvicinarsi a questo autore: ragazzi, La scatola dei bottoni di Gwendy potrebbe essere un ottimo punto di partenza perché è sottile, scorrevole e poco impegnativo a differenza di altri libri come It o Shining.
Un input in più? Il finale è bellissimo, secondo i miei gusti ovviamente.

martedì 15 maggio 2018

Le letture delle Fate del Bosco Atro.


Ciao amici del Mondo di Cry, come state?
Oggi si va dritti come fusi all'appuntamento con la rubrica Le letture delle fate del Bosco Atro, in collaborazione con la dolcissima Diletta di La cantastorie dei boschi 
Come da voi richiesto ci siamo cimentate con la lettura del secondo volume della serie Queste oscure materie di Philip Pullman, La lama sottile.
Ma prima vi voglio aggiornare sull'esito del ballottaggio aperto per la lettura di giugno:
Cuore d'inchiostro 5 voti (vincitore)
Il cannocchiale d'ambra 1 voti (perdente)
ecco la foto della vostra votazione:



Ma le notizie non finiscono qui: apriamo ufficialmente il 7° ballottaggio per la lettura di luglio dove si scontreranno:
1) Il cannocchiale d'ambra
2) Veleno d'inchiostro di Cornelia Funke
votate quindi, :)
avete tempo fino al 10 giugno

Lettura #5


Trama:
Lyra, la protagonista della "Bussola d'oro" è giunta nel nostro mondo, dove l'aspettano altri incredibili incontri e la soluzione di alcuni misteri. Insieme al suo nuovo compagno di avventura, Will Parry, Lyra rimarrà coinvolta nella più ardita delle guerre e, malgrado i pericoli e le fatiche cui è sottoposta, non esiterà nella sua marcia verso il vero. Ma questa volta non saranno né lei né l'aletiometro a rovesciare l'esito della battaglia. 

Il personaggio preferito:
Will e Serafina Pekkala sono i miei due personaggi preferiti.
Sono entrambi forti, coraggiosi e sicuramente occupano una parte importante della storia.

Il personaggio meno amato:
La signora Culter è quella che mi è piaciuto meno.
Fredda, falsa e doppiogiochista, insomma l'emblema di tutto ciò che odio in una persona. Ribadisco le stesse parole che ho usato per La bussola d'oro, il primo posto in classifica dei peggiori va sempre a lei.

Il mio pensiero:
Non mi aspettavo che la storia procedesse così bene, La lama sottile mi è piaciuto ancor più rispetto a La bussola d'oro e già è molto strano...sapete come la penso sui volumi di mezzo nelle trilogie, in genere sono noiosi e lenti ma La lama sottile mi ha sorpresa sfatando questo mito.
La storia è entrata ancor più nell'azione e si comincia a capire qualcosa del grande mistero intessuto intorno alla fantomatica Polvere.
Peccato che in questo volume manchi totalmente Lord Asriel perché ero molto curiosa di sapere dove fosse finito e cosa stesse architettando.
Però arriva Will, un ragazzo la cui venuta è decisiva per la trama.
Will è un ragazzo in cerca del padre, con una madre malata e un destino da compiere che ignora totalmente fino a che non incontra Lyra.
Il personaggio di Lyra invece perde un po' oscurandosi dietro a Will e agli altri personaggi e un po' mi spiace sinceramente.
Ma veniamo al pezzo forte: le streghe, in particolare Serafina il capo delle streghe nonché altro mio personaggio preferito.
Sapete che adoro le streghe e anche questa volta ne sono rimasta conquistata.
Vorrei spendere due parole anche per il personaggio di Lee Scoresby, leale e gentile ha combattuto fino all'ultimo per salvare Lyra e secondo me meritava un finale migliore, ma è un mio personale parere, non fateci caso.
Insomma, La lama sottile mi è piaciuto molto proprio perché è pieno d'azione e nuove scoperte che non permettono al lettore di annoiarsi nemmeno un secondo.

Bene amici lettori, spero che questa rubrica vi piaccia e che partecipiate alle nostre letture di gruppo dove potremo scambiarci pareri e chiacchiere libresche, vi ricordo che a giugno si legge Cuore d'inchiostro.
Ora andate a leggere il post della mia cara collaboratrice Diletta di La cantastorie dei boschi
mi raccomando!
Un bacione dalla vostra Cry.



lunedì 14 maggio 2018

Novità in libreria.


Ciao amici, ho aspettato un bel po'  prima di informarmi sulle nuove uscite librose del mese proprio per darvi un più ampio panorama.
Questi sono i libri che più mi hanno ispirata.
Cosa aspettate quindi, correte in libreria!


Bellezza selvaggia
L'amore fiorisce nei luoghi più misteriosi
Per quasi due secoli le Nomeolvides sono state legate al giardino della Pradera, la splendida tenuta che incanta i visitatori di tutto il mondo, giunti appositamente per ammirare le sue piante rigogliose. La bellezza del giardino, infatti, dipende direttamente dai poteri delle donne che lo custodiscono e che sono in grado di far sbocciare i fiori più belli con un solo tocco. Ma il loro legame con la terra è connesso a una maledizione: se si innamorano, i loro amanti svaniscono nel nulla. Dopo generazioni di inspiegabili scomparse, all’improvviso nel giardino viene ritrovato uno strano ragazzo. È Estrella, una delle ragazze più giovani, a prendersi cura di lui, mentre le Nomeolvides si...

Tutto di noi


Joe Santini è un famoso pugile, campione mondiale nella categoria dei pesi massimi. È conosciuto per la sua cattiveria sul ring, per gli scandali e perché esce ogni sera con una donna diversa.
Bianca Corradi studia giurisprudenza all’università. All’apparenza è una ragazza fredda e un po’ rigida, che vive sotto l’ala protettrice dello zio, un autoritario lord inglese. Bianca è fidanzata con un uomo molto più anziano di lei, che occupa una posizione di prestigio all’Ambasciata britannica. Da quando, ancora adolescente, è stata sedotta e ingannata, ha deciso di tagliare fuori l’amore dalla sua vita e ha optato per una relazione di convenienza, scegliendo una persona che le garantisse la sicurezza di cui ha bisogno e che avesse...


Libri, amori e segreti. estate

Le sei donne del villaggio in riva al mare di Little Sanderton aspettano con ansia il loro appuntamento con il gruppo di lettura per parlare del loro amore per i libri.
Suonano le campane… Ci sono nozze in arrivo! Ma chi sarà la sposina? Il gruppo di lettura lascia Little Sanderton per una vacanza che profuma di fiori d’arancio: sono tutte invitate, infatti, al matrimonio. Ma anche questa volta il destino non perderà la sua occasione per mettersi in mezzo, e creare un po’ di scompiglio nel piccolo circolo di amiche lettrici. Sarà forse per colpa del nuovo membro – un uomo! – temporaneamente ammesso? Per ora solo in prova, al ritorno a casa…...

Le donne di casa Blackwood

Una sera dell’estate del 1931 Lilly Blackwood intravede le luci abbaglianti del circo dalla finestra spiovente della sua camera da letto. Non ha il permesso di esplorare i dintorni della casa. Non è neanche mai uscita dalla sua stanza all’ultimo piano. Sua madre sostiene che sia per il suo bene e che le persone si spaventerebbero se la vedessero. Ma quella notte calda e stellata è destinata a cambiare ogni cosa: Lilly esce dalla sua prigione e si dirige verso il tendone del circo. Più di vent’anni dopo, la diciannovenne Julia Blackwood ha ereditato dai genitori la tenuta di famiglia e la casa adiacente. Per Julia, quello è un luogo di...



Nessun giorno della settimana

Sofía ha 42 anni, è una madre single e vive a Madrid con i due figli adottivi. Durante un viaggio a New York, città di cui è innamorata, comincia a riflettere su se stessa e sulla propria vita. È felice? No. Deve ricominciare da zero, reinventarsi, eliminare gli aspetti negativi della sua esistenza e, soprattutto, circondarsi di persone positive. Dopo un inizio folgorante, la relazione con Pedro procede a stento tra alti e bassi. La menopausa la aspetta al varco, gli sbalzi d’umore sono all’ordine del giorno. I bambini, poi, assorbono gran parte della sua attenzione: hanno studiato per il prossimo compito in classe? Vanno bene...

Le fedeltà invisibili

Cosa succede se le fragilità dei genitori ricadono sulla vita dei figli? Come può un bambino non restare fedele all'amore per la madre e il padre, malgrado ogni errore, malgrado ogni mancanza? E quando una situazione famigliare complicata rischia di esplodere e diventare un dramma? Théo ha dodici anni e i suoi genitori sono separati. Nella madre brucia un rancore cieco per l'ex marito e non fa che denigrarlo di fronte al figlio. Il padre è un uomo distrutto; lasciato dalla nuova compagna ha perso il lavoro, si è lasciato andare e vive in uno stato di abbandono. Mathis è l'unico amico di Théo. Insieme iniziano a bere di nascosto superalcolici durante le ore di scuola. Cécile è la madre di Mathis, è preoccupata dell'amicizia di suo figlio con quel bambino pieno di problemi - ma ancora di più è sconvolta dallo scoprire che suo marito di notte, su internet, dà sfogo ai suoi demoni di rancore e di rabbia. Hélène è l'insegnante di scienze di Théo e Mathis, il suo passato è segnato in modo indelebile dalle violenze paterne, che l'hanno portata a non poter avere figli. È lei la prima ad accorgersi dei problemi di Théo e a cercare di avvisare la scuola e la famiglia, ma nessuno la prende sul serio: agli occhi di tutti sembra solo che abbia maturato una malsana ossessione per quei due ragazzini. Le fedeltà invisibili è un romanzo di una tensione e di una forza devastanti, che incalza e lascia con il fiato in gola come un thriller ma tocca le corde profonde e segrete che legano genitori e figli, insegnanti e studenti, adulti e adolescenti.

La vita fino a te

Matteo Bussola riconosce ciò che di straordinario si annida nelle cose ordinarie perché le guarda come se accadessero per la prima volta, come se sentisse sempre la vita pulsare in ogni cellula. Ed è con quello sguardo che racconta di relazioni sentimentali, l'istante in cui nascono, il tempo che abitano. Lo fa mettendosi a nudo, ricordando gli amori passati, per ripercorrere la strada che lo ha portato fino a qui, alla sua esistenza con Paola e le loro tre figlie. Soprattutto, lo fa specchiandosi nelle storie di ciascuno: quelle che incontra su un treno, o mentre sbircia dal finestrino della macchina, o seduto in un bar la mattina presto. Quelle che incontra stando nel mondo senza mai dare il mondo per scontato, e che la sua voce intima e familiare ci restituisce facendoci sentire che sta parlando esattamente di noi.

L'altro volto del cielo


In L’altro volto del cielo, nuovo capitolo della trilogia di Absence, è trascorso appena un mese dall’inizio del gioco insidioso di cui l’uomo in nero tiene le fila, e le coordinate dell’ultimo biglietto conducono Faith e i suoi compagni a Est. L’invisibilità è diventata per Faith, Jared, Scott e Christabel una strana routine, per sopravvivere in un mondo che non ha memoria di loro, e il motivo che li spinge a continuare il viaggio intrapreso per tornare a esistere. Ma il siero NH1 comincia a indebolire il fisico dei ragazzi e la conquista dell’antidoto si fa sempre più indispensabile. Soltanto Faith sembra resistere agli effetti collaterali e sviluppa un’inaspettata prontezza fisica e mentale. Sotto l’ombra dell’Illusionista e sulle tracce dei biglietti dell’uomo in nero, i ragazzi della squadra Gamma fronteggiano più volte le squadre degli Alfa e dei Beta: il gioco, però, comincia a svelare il suo lato crudele, che non accetta provocazioni né debolezze. Dopo uno scontro violento con una squadra avversaria nella base navale di Changi Bay, a Singapore, Faith scoprirà alcuni risvolti delle regole spietate dell’Illusionista e si troverà faccia a faccia con l’altro volto della competizione e di se stessa. Secondo volume della trilogia, L’altro volto del cielo mette in scena la battaglia interiore che divide Faith tra la lealtà verso i suoi amici e la fascinazione per un futuro da combattente, dimentica di tutti e da tutti dimenticata. A cosa saremmo disposti a rinunciare se ci venisse offerta una nuova possibilità per riaffermare noi stessi? La nostra identità consiste più nel ricordo di ciò che eravamo o in ciò che ancora possiamo essere? Un libro magnetico e profondamente attuale, dove la battaglia più difficile è quella con noi stessi.

L'eredità di mezzanotte

La guerra tra i clan delle streghe si è conclusa, la perfida Raven è stata sconfitta e Poppy nominata nuova regina. Ma anziché sedere sul trono, la ragazza abbandona gli amici e in particolare l’amato Leo partendo per lidi lontani… Giunta in Africa, terra della magia, un’anziana sciamana la accoglie e si prende cura di lei aiutandola a coltivare i suoi poteri. Ma quando Poppy decide che è tempo di tornare a casa, la donna la trattiene: vede un’ombra incombere sul futuro di Poppy. Un’ombra nera come la morte. E pur di non lasciar allontanare l'erede al trono, la imprigiona. La prolungata assenza di Poppy però mette a repentaglio il regno intero. I clan si ribellano, le forze del male si risvegliano e Leo, lontano dalla ragazza di cui è innamorato, si sente perduto. Ora che il fantasma di Raven è tornato dal regno dei morti, l’eredità delle streghe è davvero in pericolo. Perché basta una sola parola, un solo segreto, per decretare la fine di tutto…

Ricordati di me

Quando Shari si sveglia la mattina dopo aver partecipato a una festa di compleanno, non si rende immediatamente conto che qualcosa non va. Ma una telefonata e poi la corsa dei suoi genitori in ospedale le aprono finalmente gli occhi: Shari è morta ed è diventata un fantasma. Tutti sono convinti che si sia suicidata buttandosi dal balcone, ma lei sa bene che non è così. È stata uccisa, ed è stato uno dei suoi amici a spingerla nel vuoto. Shari sa che tocca a lei scoprire chi è l'assassino. E, quando l'avrà trovato, farlo sapere a tutti. Non sarà sola nelle sue indagini, ma dovrà riuscire a sfuggire all'Ombra, una creatura che la perseguita e che si frappone tra lei e la scoperta della verità.

Jonas e il mondo nero

Jonas ha dodici anni e una vita normale. Almeno così sembra. In realtà nasconde un segreto: vede cose che altri non vedono. Presenze discrete, all'inizio, poi sempre più inquietanti. Arrivano da un'altra dimensione e pare che stiano cercando proprio lui. Un giorno Jonas si ritrova un biglietto in tasca, un messaggio cifrato, che sembra indicargli la strada da seguire. E, a poco a poco, si rende conto che è tutto vero: esiste un mondo sconosciuto, molto vicino a noi, e sta per trasformare la realtà in uno spaventoso universo senza luce. Il Giorno degli Incroci si avvicina e toccherà a Jonas fare la scelta più difficile: un incredibile atto di coraggio per impedire che il Mondo Nero prenda il sopravvento.


Paper Kingdom

D
opo la terribile tragedia che si è abbattuta sui Royal, niente è come prima.
L'atmosfera in famiglia è più tesa che mai, e Easton, devastato dal senso di colpa per quanto è accaduto, si sente messo in un angolo. Suo fratello Reed ed Ella, sorella adottiva nonché sua migliore amica, sono ogni giorno più complici e innamorati. Gideon è a chilometri di distanza da casa, e i gemelli sono inseparabili persino nella drammatica situazione attuale. La leggenda dei fratelli Royal, belli e invincibili, sembra ormai un lontano ricordo. La forza dei Royal, infatti, esiste soltanto quando restano uniti, divisi sono dannatamente vulnerabili. Come Easton in questo momento. Facile preda delle brutte vecchie abitudini, si trova ad affrontare da solo lo shock più grande della sua vita: rischia di perdere parte della sua famiglia, e persino Hartley. La prima vera amica, dopo Ella. Un'amica che Easton voleva fosse qualcosa di più. Perché lei l'ha fatto ridere. Gli ha fatto credere in un futuro al di là dell'alcol, delle feste e del sesso.
Gli ha fatto desiderare di essere una persona migliore. Ora però la sua luce si è spenta, e lui non è disposto a perderla. Non può perderla. E non lo permetterà. Il più impertinente dei Royal dovrà quindi crescere in fretta e assumersi le proprie responsabilità: per la sua famiglia, per il suo futuro - e per l'amore della sua vita. Si conclude così, con un adrenalinico ed emozionante capitolo, la serie 
The Royals: un successo internazionale in corso di pubblicazione in 22 Paesi e ai vertici delle classifiche negli Stati Uniti, in Italia, Germania e Brasile.


The outsider

Un cadavere morto da undici anni viene trovato in un parco cittadino. Testimoni oculari e impronte digitali indicano inconfondibilmente uno dei cittadini più famosi della città di Flint. È Terry Maitland, allenatore della Little League, insegnante di inglese, marito e padre di due ragazze. Il detective Ralph Anderson, il cui figlio Maitland ha allenato una volta, ordina un arresto rapido e molto pubblico. Maitland ha un alibi, ma Anderson e il procuratore distrettuale aggiungono presto le prove del DNA per incastrarlo.
Mentre l’indagine si espande e cominciano ad emergere risposte raccapriccianti, la storia propulsiva di King prende il sopravvento, generando una forte tensione e una suspense quasi insopportabile. Terry Maitland sembra un bravo ragazzo, ma nasconde per caso un’altra faccia?

Mi dicevano che ero troppo sensibile

«Ho sempre saputo di essere troppo sensibile. Fin da quando ero piccola mi accorgevo di non percepire le cose come gli altri bambini, ma di sentirle in maniera molto più profonda, intensa, lacerante, da qualche parte fra il cuore e la pancia. Però non riuscivo a esprimerle in nessun modo...»
È così che Federica Bosco ci introduce tra i chiaroscuri di un universo ancora sconosciuto, spesso trascurato persino dalla psicologia e dai tanti specialisti che dovrebbero occuparsi delle mille sfumature dell’animo umano. Un universo popolato da creature particolarmente ‘frangibili’, dotate di antenne che percepiscono con la potenza di radar le gioie e il dolore altrui, che si sentono diverse dai più, e spesso a disagio, che temono i rumori e qualunque stimolo violento, che si definiscono certamente 'difficili', ma anche creative, generose ed empatiche. Insomma, creature ipersensibili. Ed è nel loro mondo segreto, tra le sfumature di personalità complesse e affascinanti, tra idiosincrasie e virtù, che ci porta per mano una delle scrittrici italiane più amate, firmando un libro che è insieme un manuale e un’intima confessione, capace di dare a chi fino a oggi si è sentito solo e incompreso il coraggio, l’autostima e la forza per alzare la testa. Mettere le ali. E scoprire che quello che credevano un handicap in realtà può essere uno straordinario superpotere.

Un bell'elenco vero amici lettori?
Le mie finanze questo mese si ridurranno all'osso visto che praticamente li voglio recuperare quasi tutti...aiutooo!
E voi avete messo gli occhi su qualcosa?
Bacioni.


domenica 13 maggio 2018

Top ten.


Ciao a tutti amici di Il mondo di Cry, come state?
Ho pensato molto a cosa proporvi a questo giro di Top ten e mi sono venuti in mente i videogiochi di cui vi parlo molto raramente nonostante mi piacciano un sacco, forse dipende dal fatto che non ci gioco più tanto spesso...
per cui eccomi qui a parlarvi di questa mia passione di cui ignoravate l'esistenza.
Buona lettura!

Top ten
10 videogiochi che amo.

1) Tomb Raider
Risultati immagini per video games per ps  tomb raider
Immagine correlata
Avevate dubbi a riguardo?
Da ragazzina ho passato pomeriggi interi in compagnia di Lara Croft (Legend, Anniversary e Underworld) arrabbiandomi come una pazza perché non riuscivo a sconfiggere i nemici o perché mi intoppavo in qualche pezzo, il che succedeva ogni tre per due.
Ma mi sono anche divertita un sacco a seguire le sue avventure affascinanti e adrenaliniche.
Direi che è uno dei primi giochi con cui ho iniziato ad usare la play station quindi non posso che ricordarlo con tanto, tanto affetto...e ogni tanto ci gioco ancora sapete? ;)

2) The sims
Risultati immagini per video games  the sims
Risultati immagini per video games  the sims
Mi innamorai di questo gioco tanti anni fa e ancora oggi ne subisco il fascino.
È un gioco meraviglioso dove si può creare un personaggio (addirittura noi stessi se ci va) e fargli vivere la vita che vogliamo, costruirgli una casa dal pavimento al tetto a nostro piacimento, vestirlo come più ci piace e fargli stringere tutte le relazioni che vogliamo...insomma una figata! Mi ricordo tutti i casini che ho fatto fare ai miei amati simmini...se potessero penso che mi ucciderebbero!


3) Devil may cry 3
Risultati immagini per video games devil may cry 3
Immagine correlata
Un gioco che ho scoperto per caso e a cui mi sono appassionata, un'avventura cupa piena di mostri, demoni e persino la cara morte cicchetta nei panni del mitico Dante (ma potete scegliere anche Virgil il fratello gemello cattivo di Dante). Inutile dire che Dante è un gran figo e vi divertirete come pazzi a fare il mazzo con acrobazie, combattimenti corpo a corpo ma anche con armi da fuoco ai mostri che oseranno intralciare il suo cammino.

4) Tekken 5
Risultati immagini per video games tekken 5
Immagine correlata
Ok, ora penserete che io sia una persona aggressiva e manesca visti i giochi che prediligo, ma in realtà Tekken 5 mi piaceva perché potevo personalizzare i personaggi e agghindarli come piaceva a me...se poi contiamo che nella mia testa alcuni personaggi erano fidanzati tra loro...beh ecco potrei anche sembrare matta, non vi posso dare torto.
Comunque resta un gioco stupendo, con grafica perfetta e personaggi davvero dettagliati.
La mia leadership preferita? Julia Chang e Hwoarang ;)

5) Heavy rain
Risultati immagini per video games heavy rain
Risultati immagini per video games heavy rain
Un gioco a cui non ho giocato ma conosco grazie a Rexen un youtuber e game player ( TheRexenShow - YouTube )che seguo da anni e che adoro. Questo gioco è cervellotico e intrigante, mi ha fatto stare fino all'ultimo con l'ansia e il finale è stato...wow!

6) Outlast
Risultati immagini per video games outlast
Immagine correlata
Sempre conosciuto grazie a Rexen.
Un gioco paurosissimo in cui vi ritroverete a nascondervi da mostri, che ogni tre per due vi scoveranno comunque, sarete sempre lì con la voglia di tapparvi gli occhi con le mani e sbirciare soltanto ogni tanto tra le dita. Io facevo dei salti terribili sulla sedia mentre guardavo il buon Rexen mentre ci giocava.

7) Life is strange
Risultati immagini per video games life is strange
Immagine correlata
Un gioco stupendo in cui ogni vostra scelta cambierà il finale. Adoro questi giochi dove si può avere mille finali alternativi ed è stato davvero interessante vedere come si evolve la storia.
L'ho adorato.

8) Corpse party
Risultati immagini per video games corpse party
Risultati immagini per video games corpse party
Ok, un pizzico di horror, una scuola piena di spiriti...mi ha fatto pensare tanto a Another quando ne ho visto i video sul canale di Rexen e mi ci sono appassionata, tanto che ho preso anche la serie manga che non vedo l'ora di leggere ;)

9) Pokèmon soul silver
Risultati immagini per video games pokèmon silver soulRisultati immagini per video games pokemon silver soul


Questo gioco per Nintendo mi ha fatto diventare pazza! Sono diventata quasi scema a forza di giocarci e ci giocherei altre mille volte, senza vergogna alcuna: sono un'amante dei Pokèmon, fanno parte della mia infanzia e sono dannatamente carini quindi io li adoro e adoro tutti i giochi che ne sono usciti.

10) Ib
Risultati immagini per video games ibImmagine correlata
Anche questo lo conosco grazie a Rexen, un gioco che unisce i quadri quindi l'arte ad un mondo parallelo davvero poco artistico e solare...anche questo è un horror ovviamente ed è inquietante e affascinante allo stesso tempo.
I personaggi poi sono incredibilmente fantastici.

Questi sono solo 10 dei miei videogiochi preferiti ma ce ne sono molti altri.
Se vi interessa particolarmente questo argomento scrivetemelo nei commenti e sarò felice di parlarvene più approfonditamente.
A presto, un bacione dalla Cry😘